ESTATE, LA NUOVA TENDENZA SI CHIAMA “SPA”

L’estate e alle porte e con essa le nuove tendenze. Mete esotiche e spiagge nostrane, quest’anno, hanno dei nuovi rivali: i centri benessere Spa. E mentre le donne all’antica preferiscono armarsi di diete e fai – da – te – cosmetici pur di poter indossare bikini e minigonne mozzafiato, quelle più al passo con i tempi decidono di concedersi un soggiorno in un’esclusiva Spa, soprattutto per dare taglio alle solite vacanze di routine. E non importa che l’“isola” del benessere sia sotto casa o altrove. Fondamentale è rilassarsi e godersi uno dei vantaggiosi pacchetti-trattamento che ogni centro offre. A Sirmione, ad esempio, sulle splendide rive del lago di Garda, numerose Spa offrono un mix di trattamenti specifici, dallo scrub termale alla maschera calco alla crema tonificante, mentre oltralpe Slovenia e Lugano affascinano i clienti offrendo servizi adatti a single e famiglie. Dalla presso terapia al rinomato massaggio Abyangham, passando attraverso il programma per la circolazione all’impacci di alghe. Tutto questo facendo tappa al bagno multijet e all’idromassaggio di ultima generazione con 140 getti d’acqua e 40 d’aria. Non mancano, però, rinomati centri termali anche oltreoceano. Alle Maldive, ad esempio, lezioni di yoga, meditazione e trattamenti olistici regnano sovrani. E per gli amanti del movimento non sono certamente scarsi corsi di snorkeling, diving e immersioni. Farebbe invidia alla stessa regina Cleopatra il bagno di latte e miele, che porta il suo nome, e lo scrub per il corpo all’aroma di caffè Arabian Coffee Ritual. Insomma, mentre il caldo torrido comincia ad armare tutti di acqua e ventagli, molte persone, tra single e famiglie, pregustano già una romantica vacanza a due o un’immersione nelle acque dell’eterna giovinezza. Molti, però, non trascurano di prenotare nelle ridenti località di villeggiatura nostrane e non. Nonostante i molti incendi nel sud della Grecia, infatti, sono già i numerosi turisti arrivati nell’Epiro e nell’Attica. Gettonatissimo anche il Kenya coni suoi parchi naturali, in cui i visitatori non si sono lasciati sfuggire la possibilità di poter effettuare avventurosi safari e pranzare in ristoranti tipici con menù a base di frutta di mare o pesce. Ma, le nostre località non sono state da meno per prenotazioni . Nelle città d’arte, ad esempio, si registrano già aumenti vertiginosi di presenze. Tra offerte last – minute, hotel in ribasso e pacchetti – visite venduti a prezzi irrisori, le culle della cultura italiane stanno registrando un boom di visitatori. Si prevede, infatti, che a Roma ben 69 musei ed aree archeologiche saranno aperte fino alle 23 e 30 mentre borghi storici del Molise organizzeranno per i turisti visite guidate nei luoghi più suggestivi, feste danzanti e serate gastronomiche. Insomma, se si pensava che quest’estate sarebbe stata “colpita ed affondata” da centri benessere e bagni termali,ci si sbagliava. Anche se richiestissime, le Spa non riescono a lasciarsi dietro le bellezze del creato che, anche se tra alti e bassi, non vengono mai riposte nel dimenticatoio.

MARIA ANNA FILOSA

 

Authored by: Mutart

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *