Sai qual è il treno più veloce del mondo?

Sai qual è il treno più veloce del mondo?

Il Giappone è uno degli stati da visitare almeno una volta nella vita. Chi ha la fortuna di andarci deve assolutamente fare un viaggio su uno Shinkansen, un Frecciarossa nipponico che viaggia fino a 320 km/h lungo una linea ferroviaria ad alta velocità, premiata come la più efficiente in circolazione. Il percorso collega le isole della nazione ma tra qualche anno è previsto un treno ancora più rapido, il treno Maglev (che vuol dire lievitazione magnetica). La sua velocità infatti toccherà i 603 km/h cioè la più alta mai raggiunta da un treno. Tale performance già è stata testata e consente di stracciare il record precedente dei 581 km/h fissato nel 2003.

Saliamo a bordo…

Il treno Maglev è composto da sette carrozze ed entrerà in servizio nel 2027 su un tragitto ferroviario di 286 chilometri che collegherà la capitale con Nagoya in meno di 45 minuti. In questo modo saranno dimezzati i tempi di percorrenza, già buoni, dello Shnkansen. Inoltre, il piano prevede anche un prolungamento dei binari, entro il 2045, fino a Osaka. Questa velocità, senza precedenti, viene raggiunta attraverso l’utilizzo di tecnologie molto sofisticate: campi magnetici e levitazione magnetica. Maglev, infatti, sta per magnetiv levitation. Questo vuol dire che il treno galleggia sui binari e fa a ttrito soltanto con l’aria, a favore della velocità. Tutto ciò migliora il confort di viaggio perché abbatte i rumori e le vibrazioni.

treno piu veloce

Da dove nasce il treno più veloce del mondo?

In attesa del Maglev, è possibile vedere alcuni risultati degli studi che hanno portato a questo record cioè dei treni attivi su delle linee, ad uso commerciale, che ne hanno anticipato alcune caratteristiche.  Lo Shangai Maglev Train, operativo dal 2004, percorre 30 chilometri in soli sette minuti con una velocità massima di 431 km/h e il Linimo, che ha iniziato a viaggiare nel 2005 e presenta un sistema automatizzato a bassa velocità (al massimo 100 km/h) che copre 9 chilometri.

Authored by: Claudio Ianniello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *