Saldo Postepay, attenzione alla differenza tra contabile e disponibile

Saldo Postepay, attenzione alla differenza tra contabile e disponibile

Le carte Postepay sono delle card elettroniche prepagate emesse da Poste Italiane, adatte a chi necessita di fare acquisti online o utili anche per pagare in negozi che le accettano.

La loro semplicità d’uso e la comodità di essere ricaricabili ne ha garantito un’elevata diffusione e sono numerosissime le persone che attualmente posseggono una carta Postepay. Un altro vantaggio delle carte Postepay è l’assenza di canone annuo e la possibilità di conoscere agevolmente il saldo residuo: questo può essere fatto in diversi modi che andremo ad illustrare prendendo spunto dall’articolo di soldialsicuro.

Il metodo più ovvio è quello di recarsi ad uno sportello Postamat presso una qualsiasi sede di Poste Italiane, inserire la propria carta e, navigando con i comandi dell’interfaccia dello sportello, controllare il proprio saldo.

Un’altra comoda alternativa è quella di controllare il proprio saldo tramite internet, sia dal proprio pc che anche da smartphone. Per fare questo è necessario registrarsi presso il sito ufficiale di Poste Italiane e, una volta creato il proprio profilo utente, consultando la sezione MyPoste alla voce Saldo e lista movimenti, è possibile visualizzare il proprio saldo.

Da smartphone, oltre che tramite browser web, è possibile venire a conoscenza del proprio saldo residuo su carta Postepay, utilizzando la app PosteMobile. Scaricata la app dallo store del proprio smartphone si può procedere con la registrazione del proprio profilo utente. Terminata la registrazione seguendo la procedura di autenticazione richiesta è possibile conoscere il saldo della propria Postepay alla voce Saldo e movimenti, previo inserimento del numero identificativo della carta.

La app e l’utilizzo via browser del sito ufficiale di Poste Italiane consentono, oltre alla verifica del proprio saldo, anche di effettuare numerose altre operazioni tra cui il pagamento di bollettini e la ricarica di una carta Postepay.

È possibile inoltre consultare lo storico delle operazioni effettuate nonché tutti i movimenti monetari in entrata ed in uscita.

È bene fare un’ultima precisazione: nel controllare il saldo è possibile vedere come vengano riportati sia il saldo contabile che il saldo disponibile. Tra i due saldi citati esiste una differenza: il saldo disponibile è costituito dall’importo effettivamente presente sulla carta e che quindi può essere utilizzato; il saldo contabile invece è calcolato come somma di saldo disponibile e degli importi utilizzati in transazioni non ancora contabilizzate.
Attenzione quindi, che i due saldi potrebbero differire e se si vuole effettuare un acquisto si deve fare riferimento al solo saldo disponibile.

Authored by: Marco Basile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *