Le scarpe diventate famose grazie a chi le ha indossate

Le scarpe diventate famose grazie a chi le ha indossate

Dai sandali capresi fino alle Converse; tutte le scarpe che grazie ai personaggi che l’hanno indossate sono diventati famosi.

Sandali Capresi e Ballerine – Audrey Hepburn

La regina dello stile, che con la sua semplicità ha conquistato il mondo, è riuscita a far piacere a tutte le donne due tipologie di scarpe estremamente semplici che però se indossate nel modo giusto, sanno esaltare la femminilità e lo stile.

Sandali-capresi-audrey-hepburn

Adisas Samba – Bob Marley

E’ stato lui a diffondere in tutto il mondo la musica reggae e la sua cultura. Giamaicano d.o.c., amante del calcio ed ovviamente uno dei più influenti musicisti mondiali, che negli anni 70 ha raggiunto i vertici del successo. Le sue scarpe preferite (di cui è stato un silenzioso testimonial) erano le Adidas Samba, di cui aveva una vasta collezione.

scarpe-bob-marley

 

Marty McFly – Nike Air Bruin Max

Chi non ricorda lo scapestrato Marty McFly (interpretato da Michael J. Fox) di Ritorno al Futuro? Se sapete di chi stiamo parlando non c’è bisogno di presentarvi queste scarpe da tennis; quelle del film sono in bianco con il baffo in rosso. Un vero e proprio must per gli amanti del genere.

Marty McFly – Nike Air Bruin Max

Axl Rose –  Weapon High sneakers

Axl Rose: un nome, una leggenda. Negli anni 80 insieme ai Guns ‘n Roses ha raggiunto la cresta dell’onda con le sue poesie-canzoni e viene ricordato tristemente anche per i problemi d’alcool che aveva.
Resta comunque una leggenda del rock e all’apice del successo la Converse disegno e progettò per lui un particolare modello di Weapon High sneakers, totalmente personalizzata, con tanto di nome sulla linguetta.

Axl-Rose-Converse

 

Michael Jackson – Mocassino Florsheim

Si, stiamo parlando proprio di lui, the King of the pop, il Re in persona: Michael Jackson.

In ogni sua esibizione, video o foto aveva ai piedi gli amati mocassini, di ogni tipo e fattura, che sono diventati parte integrante del suo look. Lui li indossava per “scivolare” meglio durante i suoi sfrenati balletti, in cui i piedi avevano bisogno di grande mobilità. Pare che non permettesse a nessuno di toccare i suoi mocassini, neanche di pulirli o lucidarli.

mocassini-micheal-jackson

 

 

Kurt Kubain e Clash – Converse All Stars

Ideate nel 1923 da un giocatore di basket, Chuck Taylor, che aveva bisogno di una scarpa che sostenesse la caviglia ma che fosse anche leggera e morbida. Questa scarpa è diventata il simbolo della cultura punk e grunge, grazie a gruppi come Nirvana e Clash.

kurt-cobain-converse

 

 

Steve Jobs – New Balance

Il creatore dell’impero Apple era amante dello stile minimalista. Dolcevita nero, jeans di taglio comodo e scarpe New Balance. Non preferiva un modello in particolare, ma era solito acquistare solo scarpe sportive di questo brand. Il motivo era molto semplice;  la New Balance è l’unica casa di scarpe che usa manodopera americana ed ha mantenuto gli stabilimenti all’interno del territorio statunitense.

scarpe-steve-jobs

 

Run dmc – Adidas Superstar

3 ragazzoni con le catene d’oro al collo che cantano su una base rap anni 80 e che indossano solo Adidas. E’ questo quello che viene in mente sentendo la canzone “walk this way”. Ed è proprio questo gruppo che ha dato successo a questo modello particolare di scarpe.

adidas-ru-dmc

Scritto da: Mutart

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *