Spot, il cane di Google

Spot, il cane di Google

Google ha deciso di creare un amico a quattro zampe particolare. Il nome di questa creatura, targata Big G, è Spot. Si tratta di un robot quadrupede, che poco somiglia ad un cane. Il progetto è stato condotta dalla Boston Dynamics, un’azienda di robotica che da un anno è entrata nell’orbita di Google. Spot, a prima vista, sembra essere un robot dalle fattezze di un pony e rappresenta un’ evoluzione del suo predecessore Big Dog, comparso su Youtube nel 2008.

Una tecnologia bestiale

Il robot di Google pesa 79 chili ed è dotato di motore elettrico, di cui non è nota l’autonomia, e di sensori di navigazione collocati nella testa. Nel filmato online, presente sul sito della Boston Dynamics, Spot è in grado di salire le scale e di affrontare qualsiasi tipo di superficie, dall’asfalto alle asperità delle colline. La scocca di questo robot è resistente agli urti, anche quelli forti di alcuni calci rigorosi. Il suo punto di forza, infatti, è la capacità di rimettersi in piedi e riprendere l’equilibrio, proprio come un vero cane.

google-robot-spot-cane

Il futuro di Spot

Il robot a quattro zampe di Google sembra destinato ad un utilizzo poco pacifico. Il governo americano, infatti, è uno dei maggiori partner del progetto e non è escluso che nei prossimi anni questi “cagnolini” a quattro zampe possano diventare dei mastini robotici da sguinzagliare durante le guerre. Negli anni scorsi, non a caso, la Boston Dynamics ha lavorato a stretto contatto con il Darpa, l’agenzia statunitense per la ricerca e la progettazione di sistemi di difesa avanzati, incaricata di sviluppare tecnologie per uso militare.

Scritto da: Claudio Ianniello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *