Le lavatrici smart del futuro

Le lavatrici smart del futuro

L’incalzante progresso tecnologico ci sta abituando a cambiamenti veloci e repentini nella nostra routine: solo 10-15 anni fa non avremmo mai pensato di poter gestire l’intera impiantistica domestica grazie ad un click sul nostro cellulare.

Eppure, eccoci qua con i nostri smartphone a prova di app a scaricare software e programmi che ci consentono di monitorare tantissimi elementi del nostro quotidiano da un unico dispositivo, a distanza, in maniera facile ed intuitiva e, soprattutto, lasciando in un cassetto tutti i vecchi telecomandi e le relative batterie.

A pensarci, è stato un enorme balzo in avanti verso la praticità e la comodità!

Ma se gli elettrodomestici e gli impianti di casa diventano sempre più smart, grazie all’Internet of Things, cosa dobbiamo aspettarci, allora, per il prossimo futuro?

La lavatrice intelligente

Il nuovo balzo verso “nuovi quotidiani” sarà rappresentato, pare, da dispositivi sempre più intelligenti, nel senso che saranno in grado di riconoscere da soli, per dirne una, i settaggi migliori da opzionare.

Un esempio? La lavatrice dimezzerà i suoi programmi, lasciando girare il cestello al contrario rispetto al corso dell’acqua, facendo in modo che il lavaggio avvenga nei due sensi, quindi, nella metà del tempo; questo, perlomeno, il progetto di Samsung. In altri casi, sarà addirittura in grado di riconoscere il carico e “capire” quanta acqua e detersivi adoperare per evitare sprechi, anche in ottica emissioni ed inquinamento.

Tech“, insomma, andrà sempre più a braccetto con “eco“.

In più, stando a quanto ha riferito Candy, le “conversazioni” tra dispositivo e proprietario saranno rese sempre più fluide proprio attraverso le app installate sullo smartphone e, senza minimamente entrare in contatto con la scocca della lavatrice, si potranno impostare e personalizzare i lavaggi oltre, che è utilissimo, a ricevere report sullo stato di salute o su eventuali manutenzioni necessarie all’apparecchio.

Non dobbiamo, infatti, dimenticare che tutte queste nuove skill, sebbene rappresentino delle ottime possibilità di cui approfittare per rendere la nostra vita sempre più easy, rendono anche, in qualche modo, i nostri elettrodomestici più delicati. D’altro canto, è innegabile che si tratti di dispositivi potenzialmente eterni che, però, proprio perché ci accompagnano per un lungo arco di tempo, hanno bisogno di cure, pulizie approfondite e un minimo di gestione di eventuali guasti o imprevisti.

Insomma, “smart” non significa indistruttibile ma, anzi, sarà ancora più importante conservare garanzia e libretto delle istruzioni, oltre ad avere sempre a disposizione il numero di un centro fidato che si occupi di riparazione ed assistenza lavatrici che, all’occorrenza, sia in grado di intervenire con competenza. La differenza starà nel fatto che, grazie a questi avvisi e a questo rapporto “a tu per tu” con la macchina, sarà ancora più facile prevenire eventuali danni e, quindi, assicurarle una lunga e performante esistenza al nostro fianco!

Una longevità che, nel lungo termine, si tradurrà anche in un altro vantaggio nell’ambito dell’economia domestica.

Scritto da: Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica. Napulegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *