Team Building: perché è importante e quale attività scegliere

Il team building è sempre più centrale all'interno del mondo del business. Ma perché il lavoro di squadra è così importanti? E poi, quali sono quelle attività che possono favorirlo? Scopriamolo insieme.

0

Il lavoro di squadra può rivelarsi fondamentale per raggiungere un obiettivo. Questo vale in molti ambiti, soprattutto in quello lavorativo. Il team building aziendale infatti è la condizione principale per raggiungere gli scopi prefissati dall’impresa e accrescere la sua posizione sul mercato. Per fare team building in modo efficace, però, è necessario seguire una serie di regole. In questo articolo cercheremo di approfondire il concetto di lavoro di squadra, concentrandoci soprattutto sulle attività da effettuare. 

Che cos’è il team building?

Il termine team building si traduce in italiano con “costruire una squadra”. Il concetto è nato negli anni ’40, quando il pedagogo tedesco Kurt Hahn fondò in Galles la prima scuola di formazione esperienziale, ma già negli anni’ 20 vennero condotte alcune ricerche in merito. Ad esempio, uno studio dello psicologo Elton Mayo mise in luce la relazione tra il lavoro di squadra tra i lavoratori di un’azienda di telefonia e i miglioramenti della produttività. Nel corso degli anni il concetto ha subito numerose trasformazioni ed è entrato a far parte del linguaggio aziendale. 

Team Building: perché è importante 

Il team building per un’azienda rappresenta un fattore fondamentale. Attraverso questa metodologia di lavoro è infatti possibile distendere il clima all’interno tra le varie componenti aziendali e facilitare la comunicazione tra loro. In questo modo si avranno effetti positivi sulle prestazioni di ogni singolo lavoratore, il che consentirà di raggiungere i risultati e gli obiettivi prefissati in breve tempo e quindi di incrementare i profitti. 

Per ottenere tutti i vantaggi del team building però è necessario definire preliminarmente gli obiettivi comuni. Attraverso una pianificazione strategica è possibile rendere il lavoro di squadra più efficiente. Allo stesso tempo non bisogna aver paura delle critiche, a patto che siano costruttive. 

Quali sono le principali attività per un team building 

Per la riuscita del team building è necessario intraprendere una serie di attività. Ovviamente ognuna di esse si adatta alle diverse caratteristiche di un’azienda. In altre parole, non c’è un’attività standard applicabile ad ogni organizzazione.
Tra le attività classiche del team building c’è senza dubbio lo sport. L’attività fisica di gruppo consente di creare una sana competizione e, allo stesso tempo, i benefici sull’organismo dello sport permettono di migliorare le prestazioni lavorative. In generale, possono funzionare tutte quelle attività che, oltre ad uno sforzo mentale, richiedono anche uno sforzo fisico. Altrettanto efficaci possono essere le attività in cucina, dove poter sviluppare al meglio il senso di organizzazione e di gestione del tempo. 

Possono funzionare anche attività musicali da fare insieme. La comunicazione attraverso i suoni infatti può essere anche più efficace di quella fatta di parole. Attraverso la musica si può arrivare direttamente al cuore, alimentando quel clima di solidarietà che è molto importante per fare squadra. In generale, possono essere molto utili tutte quelle attività creative che richiedono sforzi di fantasia. 

Infine, chiudiamo con un’altra attività classica di team building, ovvero le cene o gli aperitivi aziendali. Si tratta del modo più diffuso per creare un senso di fiducia tra i membri dell’organizzazione e per consolidare i rapporti. Trascorrere un po’ di tempo insieme al di fuori degli impegni lavorativi può essere infatti il modo migliorare per costruire una squadra forte e unita.   

L’insieme delle attività che abbiamo appena visto devono essere svolte rispettando alcune regole. Ad esempio, è opportuno dividere bene i compiti, in maniera tale da accrescere lo spirito di squadra, e condividere le conoscenze. Solo in questo modo infatti sarà possibile creare un clima di fiducia, necessario per far crescere il gruppo insieme. Sempre a tale scopo, bisogna essere in grado di aiutare gli altri e di riconoscere i meriti altrui. Infine, un elemento fondamentale per creare un team building efficace è la capacità di ammettere gli errori. Gli errori in un’organizzazione aziendale possono essere all’ordine del giorno e accettarli è il primo modo per ridurre al minimo il rischio di sbagliare. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.